11/09/2013 | Sindacato.VIOLENZA

AUDIZIONE CAMERA 11 SETTEMBRE 2013

DICHIARAZIONE DI MARIA PIA MANNINO – RESPONSABILE NAZIONALE PER LE PARI OPPORTUNITA’ E POLITICHE DI GENERE DELLA UIL

La UIL, in occasione dell’audizione, che si è svolta oggi alla Camera, sul decreto dell’ 8 agosto 2013,  ha ribadito la necessità di un testo di legge per fronteggiare in maniera efficace ogni fenomeno di violenza nei confronti delle donne.

Il decreto legge è un primo passo importante di recepimento della convenzione di Istanbul e costituisce una base giuridica fondamentale per contrastare fenomeni di violenza sulle donne e in particolare gli episodi di femminicidio, nonostante  non risponda pienamente ai bisogni reali delle donne che hanno subito violenza. A tal proposito, la Uil  ha chiesto:

  1. la verifica  immediata del Piano Nazionale Antiviolenza in modo da individuare con chiarezza  le politiche prioritarie, le responsabilità istituzionali, i tempi certi di attuazione e le risorse disponibili per l’approvazione del nuovo Piano Nazionale;
  2. l’istituzione della commissione bicamerale sul femminicidio;
  3. la convocazione urgente di un tavolo di confronto per la definizione  delle modifiche legislative;
  4. l’individuazione, in tutte le strutture sanitarie, di percorsi privilegiati  per donne e bambini che hanno subito violenza;
  5. programmi formativi per le scuole sulle parità di genere.

Inoltre, la Uil ha proposto la costruzione di un percorso attivo per sottoscrivere ovunque il Protocollo di intesa CGIL, CISL, UIL contro la violenza sulle donne nei luoghi di lavoro; sviluppare la cultura dell’integrazione tra i sessi  – attraverso progetti formativi  di cultura di genere negli istituti scolastici di ogni ordine e grado –  e istituire un Osservatorio permanente sull’evoluzione delle politiche contro la violenza.

Roma, 11 settembre 2013

 

Silvia Morini
UIL Frosinone

(*Fonti:
http://www.uil.it)

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.