2013 Comunicati Stampa — 30 dicembre 2013

Foccillo: Il Ministro D’Alia continua a scaricare su altri la responsabilità del blocco

CGIL CISL e UIL chiedono da un anno l’apertura del tavolopubblicoimpiego5_large

20/12/2013 | Pubblico_Impiego.

DICHIARAZIONE DI ANTONIO FOCCILLO, SEGRETARIO CONFEDERALE UIL

Il Ministro D’Alia continua a scaricare su altri,  in questo caso sul sindacato, la responsabilità del blocco della contrattazione nel pubblico impiego, nonostante da quasi un anno Uil, Cgil e Cisl continuino a chiedere, formalmente, l’apertura del tavolo.

Porre ultimatum o pregiudiziali, come sta facendo il Ministro, in questi giorni, non è il modo migliore per arrivare a una soluzione del problema.

E’ necessario procedere, immediatamente, con l’apertura del tavolo: si affronteranno, poi, i possibili contenuti della contrattazione e i tempi e le modalità della trattativa.

Il sindacato non chiede nient’altro che stipulare i contratti. I lavoratori dipendenti stanno subendo, già da troppo tempo, le gravi conseguenze della perdita del potere d’acquisto dei loro stipendi, con riflessi negativi sui consumi e sull’economia.

Roma 20.12.2013

(*Fonti:
http://www.uil.it)

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.