angeletti_governo

04/11/2014 | Sindacato.

La legge di stabilità è stata fatta entro vincoli che dovevano essere superati nella loro applicazione: è stata varata, così, una manovra troppo poco espansiva.

Solo due sono state le cose positive: gli 80 euro e l’incentivazione delle assunzioni a tempo indeterminato.

Non è accettabile la politica che si intende fare sul versante fiscale. Noi siamo favorevoli alla riduzione dell’Irap, ma non si possono favorire le imprese indiscriminatamente: bisogna ridurla solo a quelle virtuose che assumono o innovano.

Siamo contrari ai tagli lineari: bisogna avere coraggio e non fare solo annunci, imporre i costi standard e tagliare i costi di funzionamento degli Enti locali.

Diciamo no all’aumento delle tasse, per chiunque: bisogna, invece, far pagare le tasse agli evasori.

Chiediamo che si estendano gli 80 euro ai pensionati e che si rinnovino i contratti per i lavoratori del pubblico impiego: lo Stato è il peggior datore di lavoro.

I Patronati offrono un servizio ai cittadini. Ci sono milioni di persone che si recano in questi uffici per una pratica di disoccupazione o di invalidità. Ebbene, se i Patronati fossero messi nella condizione di non poter più offrire questo servizio, quei milioni di persone li porteremo a fare la fila negli uffici dell’Inps.

 

(*Fonti:
http://www.uil.it)

Articoli collegati:

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento