offerte_lavoro28/11/2014 | Occupazione.

DICHIARAZIONE DI GUGLIELMO LOY – SEGRETARIO CONFEDERALE UIL

Il mondo del lavoro è al collasso. Il tasso di disoccupazione ha raggiunto picchi che non si vedevano da circa 40 anni. Le persone in cerca di lavoro hanno raggiunto 3,4 milioni di unità e continua a salire il tasso di ricerca lavoro dei giovani giunto ad un preoccupantissimo 43,3%. Siamo, inoltre, in presenza di un contratto a tempo pieno e indeterminato che è sempre più una chimera e a uno smisurato utilizzo del part-time “non volontario” che interessa ormai 2 lavoratori su 3 a tempo parziale.

A questi allarmanti dati, occorre ricordare che sono in aumento le richieste di cassa integrazione, infatti una miriade di aziende è ancora in forte e perdurante crisi, tanto che dall’inizio dell’anno si contano circa 1 miliardo di ore autorizzate.

Invece che affrontare il tema della crescita per la strada maestra (più consumo interno, investimenti in ricerca e innovazione, massiccia promozione di investimenti pubblici per piccole e medie infrastrutture) si vuole riformare un sistema complesso come il nostro mercato del lavoro, a costo zero, attraverso una  riduzione di tutele, un aumento della liberalizzazione dei contratti e del facile licenziamento immotivato. Questo non fa crescere il paese. Non va nella direzione di restituire dignità e valore al lavoro, alle lavoratrici e ai lavoratori. Per questo e altre ragioni, scenderemo in piazza il 12 dicembre.

Roma, 28 novembre 2014

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.