NEWS Top News UIL CSP FROSINONE — 17 gennaio 2017

16/01/2017 | Salute.

“Nel Paese delle incompiute, il rischio è sempre il medesimo: che a costo zero anche una buona riforma resti di fatto prevalentemente inattuata.” è il commento della Segretaria Confederale UIL Silvana Roseto in relazione all’aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza.

Un provvedimento molto atteso che abbiamo monitorato e sollecitato nel tempo, contribuendo a indicare la copertura di nuove malattie rare, malattie croniche e rilevanti introduzioni come l’autismo e la procreazione medicalmente assistita, su cui conveniamo.

Tuttavia, la compressione del Fondo Sanitario Nazionale e il vincolo al Piano Vaccini di una quota destinata ai nuovi Lea rischia di rendere vano il risultato conseguito inasprendo le disuguaglianze regionali.

Adesso, per dare più forza al diritto alla salute rispetto ad una platea sempre maggiore di cittadini esclusi dal sistema di cura, ci attendiamo finalmente un maggiore coinvolgimento da parte del Ministro Lorenzin e una verifica sui prossimi appuntamenti.

16/01/2017

 

UIL Frosinone

 

(*Fonti:

www.uil.it)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.