IN PRIMO PIANO I DIRITTI DEGLI ANZIANI E IL WELFARE SOCIALE

Si è tenuta a Fiuggi, nella sala conferenze dell’Hotel Ambasciatori, l’assemblea nazionale dell’ADA, l’associazione per i diritti degli anziani, che ha visto la partecipazione della Uil Pensionati di Frosinone.
Nel corso della due giorni termale sono stati dibattuti temi fondamentali per la terza età come quelli del welfare sociale e i diritti degli anziani nell’Italia e nell’Europa di oggi. Si è parlato anche della nuova normativa della privacy e delle iniziative che verranno messe in atto da parte dell’associazione e del sindacato a sostegno dei pensionati e delle persone anziane.
Ad aprire i lavori è stato il Responsabile della STU Frosinone della Uil Pensionati Emilio Lucidi: “Con l’ADA – ha spiegato Lucidi – operiamo affinché i diritti dei pensionati siano rispettati e non più calpestati come spesso succede. Abbiamo bisogno di un nuovo Welfare Sociale che sia con passo con i cambiamenti della società. Diciamo stop all’assistenzialismo fine a se stesso perché a nostro avviso occorrono riforme strutturali che siano durature nel tempo. Innalzare la qualità della vita di una fetta così importante della popolazione come gli anziani e i pensionati deve essere al centro dei programmi della politica chiamata a dare risposte concrete”. Interessante il momento della tavola rotonda che ha visto la partecipazione del Segretario Generale della UILP Romano Bellissima intervenuto nella discussione su temi più che mai attuali che riguardano le normative pensionistiche, sociali e di sostegno alla terza età considerata ancora oggi fondamentale anche per i tanti giovani over 30 senza lavoro costretti ancora a fare riferimento economicamente ai propri genitori e ai nonni per affrontare la vita di tutti i giorni.
Nella due giorni di Fiuggi l’ADA ha ribadito il proprio impegno a favorire il dialogo intergenerazionale, strumento di fondamentale importanza per una società coesa e solidale fondata sullo scambio di esperienze tra giovani e anziani ricordando le iniziative più significative realizzate negli ultimi mesi: “Un Ponte per Lampedusa”, che comprende la costruzione di uno stadio  e l’attivazione di uno sportello sociale nell’isola, grazie alla sinergia con la Lega Calcio B Solidale, il protocollo d’intesa con l’ANASTE, sigla che riunisce le strutture private che operano nel settore residenziale della terza età, sia per anziani auto-sufficienti che non, per promuovere la cultura dell’animazione geriatrica, la realizzazione, attraverso i fondi del 5 x 1000, del centro solidale polivalente da utilizzare in favore della cittadinanza di Camerino, in provincia di Macerata, colpita drammaticamente dal sisma del Centro Italia, con particolare attenzione rivolta agli anziani.

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Comments are closed.