NEWS Top News UIL CSP FROSINONE — 26 marzo 2019

22/03/2019 | Ambiente.

L’acqua è fonte di vita, una risorsa universale e indispensabile che purtroppo, a causa di una sua cattiva gestione, rischia di diventare non più infinita.

Se vogliamo sperare in un futuro migliore, sostenibile e diverso da quello che stiamo vivendo, dobbiamo tutti impegnarci per salvaguardare questo bene così prezioso. Dai dati emerge una realtà sconcertante: l’accesso all’acqua potabile è ancora un privilegio per pochi, infatti circa 2 miliardi di persone nel mondo vivono ancora oggi senza un accesso sicuro e continuo di acqua potabile, situazione che produce inevitabilmente danni molto gravi e spesso irreversibili per la salute.

Come UIL riteniamo che anche le scelte politiche dei nostri Governi non hanno dato sufficiente importanza a questa tematica e, infatti, le risorse stanziate in quest’ultima legge di bilancio per il Piano Invasi e destinate a rispondere alle perdite idriche, alla depurazione e al ciclo integrato dell’acqua, non sono adeguate.

Il nostro Paese ha urgentemente bisogno di un Piano Nazionale di interventi nel settore idrico per potenziare le infrastrutture, creare sistemi idrici più sostenibili attraverso investimenti strutturali indirizzati alla manutenzione, al riciclo e al sostegno di nuove tecnologie.

L’accesso all’acqua è stato riconosciuto a livello internazionale come un diritto umano universale, autonomo e specifico, presupposto per tutti gli altri diritti umani e come UIL faremo il possibile e il necessario affinché questo si realizzi.

22 marzo 2019

UIL Frosinone

 

(*Fonti:

www.uil.it)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Comments are closed.