UIL CSP FROSINONE — 06 settembre 2019

05/09/2019 | Fisco

La maglia nera, assegnata all’Italia dalla Commissione europea sull’evasione dell’Iva, conferma una triste realtà costantemente denunciata dalla UIL.
 
 
La UIL invita il nuovo Governo ad operare una svolta decisiva nella lotta all’evasione fiscale, proprio a cominciare dall’Iva.
 
 
L’uso della fatturazione elettronica è fondamentale, come dimostrano i dati positivi del primo semestre di utilizzazione di questo strumento, fortemente voluto dalla UIL, per contrastare l’evasione fiscale. Bisogna poi implementare meccanismi che consentano il versamento diretto dell’iva da parte dei contribuenti.
 
 
Più in generale, occorre istituire una Procura Nazionale anti evasione, creare un’agenzia specifica per l’accertamento, incrociando tutte le banche dati della pubblica amministrazione ed ampliando il contrasto d’interessi per i servizi alle famiglie. Bisogna rendere tracciabili tutti i pagamenti, attraverso l’utilizzo della moneta elettronica. Inoltre, è necessario estendere il meccanismo della ritenuta alla fonte anche per i redditi da lavoro autonomo e stabilire che tutti i redditi dichiarati siano controllati almeno una volta ogni 5 anni.
 
 
5 settembre 2019
 
Uil Frosinone
 
(*Fonti:
www.uil.it)

Share

About Author

silvia_m

(0) Readers Comments

Comments are closed.