UIL CSP FROSINONE — 31 Ottobre 2019

Attendiamo la convocazione da Palazzo Chigi e l’avvio dei tavoli di trattativa

29/10/2019 | Sindacato.

Non vorremmo che, nel dibattito parlamentare e nel confronto all’interno della maggioranza, la manovra peggiorasse ulteriormente: sarebbe una beffa. La scarsità di risorse ha già creato problemi. La cosiddetta mini rivalutazione è così irrisoria da essere irritante, tanto più che per le pensioni non è stata prevista neanche alcuna riduzione delle tasse. I pensionati, dunque, saranno in piazza sabato 16 novembre. La Uil sosterrà la manifestazione e chiederà alle categorie degli attivi di fare altrettanto, garantendo una presenza particolarmente significativa.

Le risorse, poi, sono insufficienti per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego ed è molto probabile che, anche in questo settore, saranno messe in campo forti iniziative di mobilitazione: le nostre categorie non escludono nulla. Cgil, Cisl, Uil, intanto, attendono la convocazione da Palazzo Chigi e l’avvio dei tavoli di trattativa su tutti quei temi della nostra piattaforma che non hanno ricevuto risposte convincenti, a partire dal fisco e dalla previdenza.

Sarà importate avviare questo percorso per arrivare, già nei prossimi mesi, alla definizione di un Def che accolga, in modo preponderante, le richieste dei lavoratori dipendenti, dei pensionati e dei giovani in cerca di lavoro. Dall’evoluzione di questo cammino e dalle scelte di merito che si profileranno dipenderà la risposta del Sindacato confederale.

29 ottobre 2019

UIL Frosinone

(*Fonti:
www.uil.it)

Share

About Author

silvia_m

(0) Readers Comments

Comments are closed.